I vini Biologici di altura di Alberto Pedrón: Bodegas Sentencia

Bodegas Sentencia

È da alcune generazioni che sopra Valencia si produce vino nella famiglia di Alberto Pedrón. Enologo e proprietario di cantine (Bodegas) Sentencia.

Alberto è considerato un vero autore di quelle varietà di uva quasi dimenticate, anziane, parcelle storiche che si trovano nei terreni di famiglia rivalutate e ricoltivate dopo anni da Alberto. La storia di Sentencia inizia nel 2006, in piena fase di riqualificazione del vigneto spagnolo nella zona di Valencia in cui molti ettari di terreno della famiglia Pedrón, furono oggetto di riqualificazione con varietà di uve dette “migliorative”.

Come successe in Italia anni fa, molti campi vitati furono estirpati per lasciare spazio a queste varietà di uve che davano l’illusione, insieme al legno delle barrique, di produrre grandi vini con pochi sforzi e in poco tempo. In questo contesto di “ristrutturazione” e “riqualificazione” dei vecchi vigneti, quasi sei ettari della famiglia di Alberto, curati per decenni da suo padre, dal nonno e prima ancora dal bisnonno, erano destinati a essere riqualificati ovvero, “sentenziati a morte” (Sentencia).

È proprio qui che Alberto decide di prendere direttamente in mano alcune parcelle, lasciarle con le vecchie uve di un tempo ed iniziare un cammino di passione e introspezione che gli avrebbe lasciato la libertà di produrre e coltivare secondo il suo modo di intendere il vigneto e le varietà autoctone.

Alberto lavora principalmente uve Bobal, Garnacha, Royal e Moscatel, Syrah e Macabeo, suddivise in 4 parcelle chiamate ‘Paraje’ in un suolo per lo più argilloso e calcareo tipico della zona in vigneti di montagna con influenza marina sopra Valencia. Requena.

Amo molto i vini di Alberto poiché si discostano dalle produzioni spagnole classiche e in cantina, mantiene un terroir ed una autenticità unica per queste varietà.

SENTENCIA 2016

Questo gigante di Bobal e Garnacha è il primo ed unico vino elaborato da Alberto durante i primi 9 anni di conduzione dei vigneti. Fiore all’occhiello della cantina, una vera e propria opera d’autore per riscoprire antichi terroir spagnoli in terre di altura. Il Sentencia (ultimo da me provato 2016) ha dato il via al progetto vero e proprio di Alberto di ritornare sui passi del bisnonno a produrre un prodotto biologico e naturale di grandissima qualità.

Le uve Bobal 80% e Garnacha20% sono coltivate nella parcella più grande chiamata Los Pedrones-Requena, le viti hanno più di 60 anni ad una altura di 730 mslm.

La vendemmia, effettuata in settembre-ottobre, avviene dopo una accuratissima selezione delle uve, prima appunto in campo poi in tavolo di selezione. Diraspate e pigiate solo per l’80%, batonnage manuali in piccoli serbatoi di acciaio, uso esclusivo di lieviti indigeni. Passa poi in botti usate di 2, 3, 4 anni per 15 mesi. Chiarificato naturalmente e imbottigliato senza filtrazione.

È molto difficile descrivere questo vino, lavorato in maniera totalmente naturale e totalmente biologica, una struttura impressionante per le sole 3000 bottiglie prodotte. La Bobal è una varietà autoctona molto resistente alle escursioni climatiche e ai parassiti, regala al naso frutta rossa e spezie, al palato ha una acidità pronunciata e un retrogusto di pelle di ciliegia. La Garnacha, apporta ulteriori aromi, bilancia l’acidità e il grado alcolico.

LLUVIA 2017

Il Lluvia (Pioggia) è senza dubbio il vino più interessante di Alberto. Rispecchia in questo vino la sua voglia di cercare un vino più facile del Sentencia, senza perdere corpo e tannino in bocca. Un blend super fresco di Bobal, Garnacha e Royal. Anche Lluvia è lavorato totalmente in biologico e anche lui fuori dagli schemi delle denominazioni di origine. Viti con più di 30 anni, a 700mslm ricevono pioggie per circa 520mm all’anno. Dopo la selezione dei grappoli vi è una prima fase di calpestamento dell’uva intera in tini di pietra, diraspato totalmente e lasciato sulle bucce per 2-3 giorni. Anche il Lluvia, chiarificato naturalmente e non filtrato. Affina per sei mesi il 50% della massa in rovere francese e l’altro 50% in acciaio. 3800 bottiglie prodotte per questo splendido vino. Aromatico, fresco ma senza ombra di dubbio avvolgente e vellutato in bocca. La cosa più bella sono i tannini verdi che risuonano nella testa ad ogni sorso, molto marcati e si incastrano bene nella struttura di Lluvia. Fantastico vino che a me personalmente piace bere anche fuori dai pasti. Sia il Lluvia che il Sentencia, hanno una altissima capacità di invecchiamento.

FETICHE METODO ANCESTRALE UVE ROYAL

Del Fetiche ho parlato brevemente QUI. Si tratta di una elaborazione di Alberto pensata per un vino più facile e nello stesso tempo più vicino al metodo di produzione dei frizzanti di una volta. Questo vino sur lie, ha una freschezza incredibile. Fedele compagno per qualsiasi piatto e aperitivo!

EL INDULTO 2017

Una eccezionale riproduzione di Bobal anziane in purezza. Le viti hanno più di 80 anni, coltivato naturalmente per restare il più fedele possibile al terroir della zona e valorizzare quella che è la varietà autoctona per eccellenza nei terreni di Alberto. Uve selezionate e pestate, diraspate al 100% e lasciato sulle bucce. Affina 10 mesi in barrique francesi usate e leggermente filtrato prima dell’imbottigliamento. Da notare i suoi 15,4%Vol. Un vino potentissimo con un carattere veramente scontroso ma che si apre e si mostra ad ogni sorso. Evoluziona nel bicchiere e si dice abbia una altissima capacità di invecchiamento. Si dice, poiché per la prima produzione, 2017, le 1200 bottiglie prodotte, sono state finite immediatamente. Magari c’è qualcuno che come me, sta conservando alcune etichette di El Indulto 2017. Un grande Alberto Pedrón.

LAS BAIRETAS BIO ORANGE WINE

Su questo vino ci sarebbe da trovarsi riuniti attorno ad un bel tavolo e degustarlo. Queste uve Moscatel de Alejandría provenienti da viti di oltre 30 anni, danno pura frutta e polpa a questo primo orange wine di Alberto. Una elaborazione attenta con uve selezionatissime per questo progetto provenienti dalla parcella chiamate Paraje Las Bairetas a 300mslm. 6 mesi sulle bucce, non filtrato e chiarificato naturalmente. Questo vino già al naso mostra i prorompenti segni della Moscatel de Alejandría, pesca e albicocca, pura polpa bianca matura. Lunghissimo e ampio, intenso e con un marcato tannino verde. Veramente un grandissimo vino anche di questo, 300 bottiglie prodotte. Uniche e rare è proprio il caso di dire, poiché anche qui in Spagna, è molto difficile trovarlo lontano dalla data di commercializzazione.

Alberto produce anche un altro vino chiamato ‘El Bosque Animado’ che purtroppo, non ho fatto in tempo a provare ed inoltre, un nuovo progetto degno di un articolo separato chiamato VIDA LIQUIDA. Non vedo l’ora di provare gli altri vini di Alberto, un vero pioniere nella antichità e nella ‘vecchia enologia’ spagnola. Capace di tirar fuori terroir autentici, morbidi e crudi. Un altro grandissimo autore di vini per palati inquieti.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva rimando alla mia mail in contatti e al sito di Bodegas Sentencia: www.bodegassentencia.com

AGGIORNAMENTO DEL 2020, ABBIAMO APERTO UNA BOTTIGLIA DI LLUVIA 2017 E L’EVOLUZIONE È FANTASTICA!!

GUARDA LE ALTRE MIE DEGUSTAZIONI E I MIEI TERRITORI PREFERITI ANCHE SU YOUTUBE

3 pensieri riguardo “I vini Biologici di altura di Alberto Pedrón: Bodegas Sentencia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: