Come e su cosa investire nel mercato dei grandi Vini, il LIV-Ex100

Quanti di Voi hanno in casa bottiglie d’annata o hanno ereditato grandi etichette? Se è così, la maggior parte di Voi è fortunata, negli ultimi dieci anni gli investimenti in vini pregiati sono quelli che hanno avuto la rendita percentuale più alta, anche rispetto ai diamanti o alle auto, forse più dell’oro. Sicuramente più delle obbligazioni e dei titoli di Stato.

Non si parla spesso del mercato delle grandi bottiglie, o meglio, rimane una cosa confinata ai distributori di Fine Wine o Luxury Wine, commercianti che hanno accesso ai dati Liv-Ex in tempo reale, come fossero sul Forex o sulla borsa valori.

Il Liv-Ex non è altro che l’indice o il paniere che rivela la quotazione del mercato del vino dove, in ogni istante, le tue etichette salgono o scendono; i prezzi, influenzati non solo dalle puntuazioni dei grandi “Influencer” del vino come James suckling e Wine Spectator, oscillano anche sulla base di dati reali e quantificabili come l’annata, il clima, la resa e la quantità delle bottiglie in circolazione e soprattutto la quantità di scambi avvenuta per quelle determinate etichette.

Il Liv-ex100 è consultabile da tutti i commercianti; per noi, piccoli investitori gelosi delle nostre cantinette, non resta che leggere le varie recensioni, articoli, bilanci d’annata e di vendemmia delle varie aziende e cercare la bella soffiata da mettersi in cantina al miglior prezzo. È uscita ad esempio un intervista piuttosto valida sul sito del Liv-Ex dove intervistano il noto scrittore e critico Matthew Jukes. Matthew è un esperto in vini Australiani e in questa intervista da indicazioni ben chiare di alcune etichette che potrebbero presto saltare in alto nel benchmark del mercato dei vini di eccellenza.

Finora quest’anno sono state aggiunte alcune etichette Italiane, del Burgundy e di Champagne all’indice e tolte altre di Bordeaux, sempre dominatrice indiscussa del paniere. Per l’Italia, parliamo di “Barolo Mascarello 2014, Brovia Barolo Billero 2013, Gaja Sperss 2013, Masseto 2015, Sassicaia 2016, Solaia 2015, Tignanello 2016”. Se state pensando al fatto che sono bottiglie da migliaia di euro, vi sbagliate, il Sassicaia 2016 o il Tignanello, per esempio, sono tutt’ora abbastanza abbordabili.

Avrete notato infatti che in molte enoteche stanno scomparendo i vari Tignanello e anche Guidalberto del 2016, per parlare giusto di “bottigliette” o i vari Ornellaia sempre dello stesso anno. Questa vendemmia è risultata ottimale e oltretutto ha preso punti molto alti. Si vocifera anche su un altra etichetta Italiana, il Tenuta Perano Riserva 2015 Chianti Classico DOCG della famiglia Frescobaldi. Vino considerato di straordinaria qualità e oltretutto, importantissimo poiché segna l’ingresso della famiglia Frescobaldi (proprietari della tenuta Ornellaia e altre) che, con Tenuta Perano, entra di petto nella produzione del Chianti Classico e non solo di grandissimi Super Tuscan.

Un’annata interessante si prospetta per il Liv-Ex, oltretutto, esentasse e comunque, male che vada, il vino ce lo possiamo sempre bere. Difatti, il rischio più grande, almeno nel mio caso, è lo stappare la bottiglia e gustarla sul divano in grande compagnia!

Voi avete mai fatto o avete in corso investimenti di questo tipo? Sarebbe bello condividere le varie cantine con la Wine Net!

Per sapere di più su questo bellissimo mondo dei Passion Asset, una intervista a chi, di questa Passion ne ha fatto un mestiere ed una azienda, ecco qui un bellissimo Articolo Fine Wines

2 pensieri riguardo “Come e su cosa investire nel mercato dei grandi Vini, il LIV-Ex100

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: